venerdì 27 maggio 2016

Italiani bestie e figli di cagna

Prendo spunto da quella retorica nauseante che si sente in giro ormai da tanto tanto tempo.
Anzi rettifico; faccio che parlare "a cazzo di cane", come fa l'italico medio, tanto non fa differenza.
Ma chi è in sostanza questo italico medio?
L'italico medio è una bestia strana, a tratti spregevole, ultimamente ha riscoperto addirittura la lingua italica! La famosa lingua italica, lingua romanzata basata sul fiorentino letterario usato nel trecento, questo cita inizialmente Wikipedia, meeeenghia!
Stavo appunto dicendo (mentre scrivo gesticolo come un demente, ma voi non potete vedermi, però lo faccio, anche quando parlo, ma cioè che cazzo ve ne frega? Sorbole!), questa riscoperta della linguaccia italica è una notizia a dir poco fantastica, pare fantascienza a dirla tutta.
L'italia è minacciata dai negri che puzzano e parlano strano, ci arrubbano il lavoro (quale lavoro?), ci stupano, strutrano, spupano... (vabbè) le nostre donne, ci cambiano la nostra cultura (che bello riscoprire la nostra cultura, né?), non hanno i nostri valori e non credono in Gesù Cristo! Cioè, robba da matti porca madonna ladra!
Oltre a strutrare e non rispettare le nostre donne non rispettano nemmeno le loro! Le picchiano, le sputano, le inZultano e le mettono il velo da suora, insomma siamo in Italia mica in Sardegna!
Poi ruBBano! Cazzo se ruBBano, vengono qua per rubare tutto! Qui non si ruba, a parte a Napoli, la mafia comunque non esiste e la corruzione dilagante è una menzogna!
Ieri per esempio è venuto l'idraulico, al momento di pagare mi ha chiesto se volevo la ricevuta, abbiamo fatto senza, così ho risparmiato, quello non è arrubbare, eh!
Un po' come praticamente tutti i tassisti; dichiarano annualmente il minimo e nessuno che vede mai una ricevuta e potrei andare avanti per ore, ma non lo faccio, perché amo il mio paese del mare e del sole e del porco dio, cazzo!
Ricordiamoci che siamo in italia e siamo itagliani criste! Una volta i treni arrivavano in orario, a parte il dimenticato disastro di Balvano, dove il treno più che in ritardo non è proprio arrivato, va bene che erano tempi di guerra ma più di 500 morti in una botta sola anche se era il 1944 forse sono un po' tantini. Si è vero che il nostro condottiero badava al suo grande popolo, peccato che al sud molti facevano letteralmente la fame nera, costretti a spostarsi anche abusivamente in treno per barattare quattro cose per poter forse mangiare. Colpa ovviamente dei comunisti!
Non voglio divagare, di che stavo parlando? Ah si, de li negri e degli arabi, si proprio quelli che non vogliono il crocefisso nelle nostre scuole! Scuole che crollano, ma ci sono problemi ben peggiori, tipo i drogati che si fanno le punture, e chi gli vende le punture drogate? I negri ovviamente! Come ben vedete i conti tornano! Eh!
Città più sicure, più polizia, più armi, più bamba, più bombe, le case agli italiani, italiani agli italiani.
Cioè, se io andrebbi nel loro paese dovrò rispettare le loro leggi, mica come fanno loro qui meeeenghia (cazzo culo figa ecc..)
Basta parlare però, vado a mangiarmi una pizza mentre mi guardo una qualche trasmissione di spessore con gente che fa casino con i congiuntivi, e baffangulo va!
Viva l'italia e la nazionale italiana (con gli italiani dentro, ovvio)
Viva la figa!





Nessun commento:

Posta un commento

Commenta senza vergogna!